RCA (Responsabilità Civile Autoveicoli)

In questo articolo vedremo cos'è l'RCA (o Responsabilità Civile Autoveicoli), cosa copre e come richiedere un preventivo. Siete pronti a tutto questo? Allora iniziamo subito. Probabilmente avete appena preso la patente e durante il corso di teoria avete appreso che per guidare un'auto serve l'RC Auto. Ma questo cosa vuol dire?

RCA, cos'è?

L'RCA, acronimo di Responsabilità Civile Auto, corrisponde al contratto assicurativo obbligatorio che viene associato ai veicoli immatricolati circolanti su strada. Ciò vuol dire che ogni veicolo per poter circolare su strada deve essere coperto da una polizza di assicurazione che risponda dei danni causati a terze persone, o cose, coinvolte in un eventuale sinistro (ossia incidente) fino ad un limite massimo di denaro.

Questo limite massimo, noto come massimale, corrisponde quindi alla cifra massima che la compagnia risarcisce in caso in incidente ed è fissata, per legge, ad almeno 6.070.000 € per danni causati a persone e a 1.220.000 € per danni a cose. In ogni caso è bene considerare a quanto ammonta il massimale prima di firmare la polizza.

Ma cosa succede se il danno è superiore al massimale? Superate queste cifre sarà l’assicurato a dover rispondere di tasca propria, attingendo al proprio patrimonio. Semplice, no? Ed è per questo motivo che massimali alti vi faranno stare più tranquilli in caso di incidente.

Occorre, inoltre, considerare che le polizze RC auto sono associate al meccanismo del bonus-malus (ossia il meccanismo per cui si paga meno se non si provocano incidenti, rispetto a se si provocano incidenti) e che per determinare il premio (ossia la cifra) da pagare vengono valutati vari fattori come l'area geografica, la tipologia di veicolo assicurato, l'età del guidatore, gli anni trascorsi dal conseguimento della patente, in base alla gravità e alla frequenza degli incidenti.

RCA preventivo

A tal proposito dovete sapere che è possibile richiedere un preventivo, anche online, del costo annuale della polizza. Pertanto, o vi recate dalle varie compagnie assicurative che si trovano nella vostra zona, per chiedere alcuni preventivi tra cui scegliere, oppure visitate i vari comparatori di polizze che si trovano su Internet, come facile.it o segugio.it, solo per citare alcuni dei più famosi.

In ogni caso è buona norma attuare entrambi i metodi, ossia sia andare direttamente presso gli uffici delle compagnie assicuratrici della vostra zona che affidarvi ai comparatori presenti su Internet, soprattutto se il vostro obiettivo è risparmiare. Adesso che sapete a chi rivolgervi per stipulare la polizza per la vostra auto, passiamo ad analizzare quali danni copre questo tipo di assicurazione.

RCA, cosa copre?

Innanzitutto occorre considerare che l'RCA di base copre i danni a terzi solo se l’incidente è accidentale e involontario e solo se il conducente non stava, in quel momento, infrangendo gravemente il Codice delle Strada (esempio guida in stato di ebbrezza, trasporto di più persone del previsto ecc.).

Da notare l'espressione "copre i danni a terzi"! Quindi, in caso di incidente, ne il conducente del veicolo ne i suoi parenti verranno risarciti, anche se quest'ultimi sono passeggeri. Questi limiti hanno, infatti, il compito di evitare frodi contro le compagnie assicurative, cosa che avveniva molto frequentemente in passato.

Qualora il conducente sentisse il bisogno di tutelarsi può, al momento della stipula della polizza, stipulare un'altra polizza a garanzia del conducente. Numerose sono, infatti, le clausole che è possibile aggiungere alla versione base, come quella contro il furto, contro gli atti vandalici, contro la rottura dei cristalli (ossia dei finestrini) ecc. Sta a voi capire quali sono le vostre priorità, per poter stipulare un contratto ad hoc.

RCA controllo

Ultimamente è possibile fare quasi di tutto su Internet. Ordinare una pizza alle 22.30? Possibile! Rifarvi completamente il guardaroba? Possibile! Anche il campo delle assicurazioni auto si è adattato ai nuovi tempi. È, infatti, possibile verificare se il proprio veicolo è in regola con gli obblighi assicurativi direttamente online, collegandosi alla specifica sezione del Portale Dell'Automobilista ed inserendo la targa della propria automobile. In un attimo saprete se il vostro veicolo è in regola per poter circolare. Comodo, no? Per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere la lezione sull'assicurazione auto.

Commenti
damiano
Scritto il 08-03-2013 16:23:18

Questa patente mi è importante che così me lo studio.

Marta Fadda
Scritto il 07-02-2017 20:02:39

Volevo chiedere perché nella teoria non avete messo anche gli argomenti sulla patente e documenti, o sulla revisione, sospensione ecc. La vostra teoria è creata veramente bene, complimenti ma mancano questi argomenti... RCA l'ho trovato per fortuna andando avanti con le pagine. Grazie!

Qpo
Scritto il 12-02-2017 16:18:21

Marta la teoria è in continuo sviluppo quindi al più presto verranno inseriti anche gli altri argomenti. Grazie a lei per le belle parole!

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.
Informativa: utilizziamo i cookie, di prima e di terza parte, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.
Informativa estesa